Art & Design Gallery

Octavia Monaco

Octavia Monaco
E’ in collezione con l’opera: “L’ORCO E LA CITTA” – tecnica mista su legno – cm.30 x 30

Octavia Monaco nasce in Francia da madre gallega e padre italiano. Dal 1970 vive e tuttora lavora in Italia. Si forma e consegue il diploma Ecipar nel settore orafo. Profondamente interessata all’arte e alla pittura, è particolarmente affascinata dal fiabesco e si dedica con passione al mondo delle immagini da autodidatta. Nel 1991 si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna che frequenta per un anno. Nel suo personale percorso di ricerca si confronta con le diverse soluzioni dell’arte contemporanea maturando nel tempo un linguaggio artistico fruibile anche da un pubblico raffinato ed adulto. Miti e fiabe sono per lei l’opportunità di attingere ad una intima poetica di sogni e speranza archetipa.
I libri che ha pubblicato hanno raggiunto bambini e ragazzi di molti paesi quali Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, Corea, Francia, Spagna, Portogallo,Brasie, Messico, Finlandia, Germania. Tra i più recenti “Vi presneto Klimt” e “La nascita delle Stagioni”, “Van Gogh e i colori del vento” selezione White Ravens 2011 per le Edizioni Arka, il Guido Reni per le edizioni Bup. Ha adato un volto alle donne della mitologia greca e della Bibbia per le Edizioni El, ed “Azzurrina” per le Enaudi Ragazzi,
“Ballata per tutto l’anno ed altri canti” per la Nuove Edizioni Romane sono state selezionate per la BiB 2005.
Ha esposto gli oroginali di “Vi preseto Klimt” alla libreria del Louvre nel 2004. Ha partecipato, inoltre, a diverse mostre e personali e collettive. Nel 2005 è stata invitata a partecipare ad una mostra collettiva a New York nel Museum of American Illustrations e ad una personale presso Storyolpolis. E’ stata selezionata per il catalogo “200 Best illustrators worldwide” e in “Communication art illustration annual 2004” California (Usa). Nel 2004 le è stato riconosciuto il premio Andersen come “migliore illustratore” per “l’inesausta e caparbia ricerca figurativa nel suo percorso artistico, per la cristallina e preziosa bellezza delle sue immagini, per il mirabile e costante rapporto dialettico con i testi”. Nel 2011 viene selezionata tra i White ravens con il libro “Van Goh e i colori del vento”. Nei locali di Sala Borsa Ragazzi a Bologna sono visibili i suoi “Affreschi in Biblioteca”. Da alcuni anni si è affacciata al mondo dell’arte approfondendo le radici del suo immagginario attraverso un personale percorso di ricerca artistica e pittorica. Oltre all’attività d’illustratrice è impegnata come docente in corsi per illustratori, insegnati e bambini. Dal 2005 è docente all’Accademia di Belle Arti di Bologna nella sezione “Illustrazione”.
Realizza con Costanza Savini, Tessiture, è una galleria visonaria in cui le parole della Savini diventano immagini attraverso il disegno della Monaco; il tratto pittorico è simile agli haiku giapponesi. Indagano l’uomo e i suoi miti.